Copyright MASSIMO ZINGARDI La Crocifissione Affresco Di Scuola Giottesca
...
3 Novembre Nov 2015 1758 2 years ago

Il grande affresco della Crocifissione, gioiello recuperato

Nella chiesa di San Gottardo in Corte si può ammirare l’opera di scuola giottesca

L’affresco fu ritrovato nel 1929 alla base del campanile sul muro di una cappella andata distrutta. Nel 1952 fu strappato e trasportato su tela, per essere collocato sulla parete dove si trova oggi. Dell’opera, fortemente deteriorata, resta leggibile la zona inferiore dove fra i tre crocefissi, in stato frammentario si sviluppa una composizione complessa con figure disposte su più piani fino ad invadere lateralmente con le ali degli angeli le fasce di contorno dal disegno geometrico. Emergono due episodi quello della Vergine svenuta e i soldati che si dividono le vesti di Gesù, più in alto la figura di Cristo spicca per la resa sintetica, non sminuita dallo stato di conservazione.

L’ultimo restauro, a cura di Anna Lucchini, ha consentito dopo una pulitura e la stuccatura delle lacune l’emergere di alcuni dettagli. Nuovamente fruibile è la figura seduta sotto il crocefisso, identificabile forse con un profeta, il recupero del personaggio al centro della scena del taglio della veste e sulla sinistra la figura coronata, probabilmente David o Salomone. All’estrema destra è riemerso l’attributo della ruota dentata, grazie alla quale si identifica s. Caterina d’Alessandria, al fianco di Caterina di Savoia-Vaud, moglie di Azzone Visconti, il cui profilo, che oggi riemerge chiaramente, è posto simmetricamente sulla sinistra dell’affresco.

Il maestro di San Gottardo, attivo verso il 1340 nella cappella palatina, utilizza un linguaggio aggiornato alla contemporanea cultura figurativa toscana. L’autore dell’opera dimostra di aver appreso la lezione di Giotto, chiamato da Azzone Visconti, fondatore di San Gottardo, per lavorare alla “corte vecchia” (oggi Palazzo Reale) tra il 1335-36.

Chiesa di San Gottardo in Corte
(Via Francesco Pecorari, 2 – Milano)

Orari
Giovedì - martedì: 10.00 – 18.00. Ultimo biglietto alle 17.00. Ultimo ingresso 17.10  
Inizio operazioni di chiusura alle 17.40
Mercoledì: chiuso

Biglietto unico: € 2,00