09
...
1 Ottobre Ott 2015 0956 one year ago

I tesori di Pisa in mostra presso la Chiesa di S.Gottardo

Le sculture di Nicola e Giovanni Pisano: un’iniziativa a cura di Vittorio Sgarbi per Regione Lombardia

Sono nove le opere di due tra i maggiori scultori attivi in Italia tra il ‘200 e il ‘300 in mostra presso la Chiesa di San Gottardo in Corte nell’ambito dell’esposizione Nicola e Giovanni Pisano. Le origini della scultura moderna, iniziativa del programma “Expo Belle Arti Lombardia 2015”, a cura di Vittorio Sgarbi per Regione Lombardia. Inaugurata lo scorso 16 giugno, e visitabile fino al 31 ottobre 2015, l’installazione vuole testimoniare il grande rinnovamento avvenuto in tutta Europa nel XIII secolo e, soprattutto, l’affermarsi dello stile italiano nell’ambito artistico-figurativo di quell’epoca.

La collocazione originaria delle nove sculture era all’esterno del Battistero di Pisa, situato in Piazza dei Miracoli, sulla cornice superiore.

Il 15 agosto ricorre l’anniversario dell’inaugurazione del Battistero dedicato a San Giovanni, avvenuta in quel giorno nell’anno 1152. Costruito dai più importanti artisti dell’epoca e perfettamente in armonia architettonica con il Duomo di Pisa, è il più grande Battistero d’Italia. Alla sua realizzazione contribuì anche la cittadinanza pisana tutta che, come contributo civico, versò denaro in favore della sua costruzione. Edificio dalla forma ottagonale, al suo interno si trovano la fonte battesimale al centro, realizzata da Guido Bigarelli detto da Como nel 1246, e il Pulpito, progettato da Nicola Pisano tra il 1255 e il 1260, circondati da un ordine di otto colonne monolitiche alternate a quattro pilastri.

Le sculture in mostra in San Gottardo furono realizzate per il Battistero da Pisa da Nicola Pisano e suo figlio Giovanni, entrambi artisti formatisi nella cultura portata in Italia da Federico II di Svevia e fortemente impegnati nello studio della classicità. Proprio nella loro bottega si sono formati i maggiori scultori del XIV secolo, come Arnolfo di Cambio e Tino di Camaino.

Durante il restauro ottocentesco effettuato dall’architetto Alessandro Gherardesca, le opere dei Pisano all’interno del Battistero furono sostituite e portate in esposizione presso il  Museo dell’Opera del Duomo di Pisa, dove si trovano ancora oggi.

In occasione della mostra pisana, è stata istituita presso la Chiesa di San Gottardo in Corte una nuova biglietteria, per agevolare l’accesso all’esposizione e dove si potranno acquistare tutte le tipologie di biglietti per il complesso monumentale del Duomo di Milano.

Dal 3 agosto, inoltre, è stato aperto il collegamento diretto con il Grande Museo del Duomo che permette a tutti i visitatori (una media di circa 1500 persone al giorno), di poter scoprire i tesori della Cappella Palatina riportata al suo pieno splendore in soli novi mesi, grazie all’importante intervento di restauro realizzato dalla Veneranda Fabbrica.

Nicola e Giovanni Pisano. Le origini della scultura moderna è un'iniziativa del programma "EXPO Belle Arti Lombardia 2015" a cura di Vittorio Sgarbi per Regione Lombardia.


Chiesa di San Gottardo in Corte
(Via Francesco Pecorari, 2 – Milano)

Apertura al pubblico
17 giugno – 31 ottobre 2015
Lunedì: 14.30 – 19.30
Martedì, mercoledì, venerdì e domenica: 09.30 – 19.30*
Giovedì e sabato: 09.30 – 22.30

* Alle ore 11.00 di ogni domenica e per tutta la durata dell’evento (ca. 60 minuti), l’ingresso è possibile acquistando il biglietto per il concerto organizzato da laVerdi. 

L’ingresso sarà riservato a tutti i visitatori muniti del ticket per l’accesso al Duomo di Milano e al Grande Museo del Duomo o del Duomo Pass, acquistabili presso tutte le biglietterie della Veneranda Fabbrica.

Per informazioni:
info@duomomilano.it 
tel. +39.02.72023375