Philippe Daverio è il Direttore Artistico
...
15 Settembre Set 2014 1519 2 years ago

Philippe Daverio è il Direttore Artistico del Grande Museo del Duomo di Milano

Un museo in dialogo con la città per rendere sempre più fruibile il patrimonio della Veneranda Fabbrica.La chiesa di San Gottardo pronta per Expo.


Philippe Daverio è il Direttore Artistico del Grande Museo del Duomo di Milano
L’annuncio è stato dato questa mattina da Angelo Caloia, Presidente della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano, nel corso della conferenza stampa di presentazione della nomina presso il Grande Museo. 
 
4 novembre 2013. È questa la data che segna il compimento di un’impresa enorme: il riallestimento e la riapertura al pubblico del Grande Museo del Duomo di Milano. 
Un grande dono che la Veneranda Fabbrica, sostenendo un impegno di spesa di 12 milioni di euro, ha saputo offrire alla città quale scrigno di tesori che contribuisce ad accrescere ulteriormente il prestigio di Milano nel contesto nazionale e internazionale. Un emozionante percorso lungo i sette secoli di storia del Duomo e dell’identità milanese. 
 
Grazie all’importante collaborazione con il Comune di Milano, la Fabbrica ha potuto così sanare la ferita che da tempo segnava Palazzo Reale, restituendo al loro pieno splendore – anche architettonico – queste sale che, partendo dalle antiche scuderie, riportano alla luce tutto il fascino di uno straordinario racconto. 
Questo impegno non si è però concluso. 
Grazie, infatti, a un secondo accordo con il Comune di Milano e con la Curia Arcivescovile, i cantieri della Fabbrica stanno in questo momento lavorando per sanare un’altra ferita di Palazzo Reale. Riportare alla sua bellezza originaria la cappella palatina, ovvero la Chiesa di San Gottardo in Corte, è un preciso impegno a cui stiamo già lavorando con intensa energia. 
Il cantiere è già avviato e tale intervento sarà ultimato in tempo per Expo. Un’azione che permetterà a Palazzo Reale, cuore della città, di presentarsi ai milioni di visitatori attesi in tutto il suo splendore
 
I primi mesi di avvio del Museo hanno visto molte presenze. 
Ad oggi, i visitatori del nuovo Grande Museo del Duomo sono stati oltre 81.000 dalla sua apertura, con una media di circa 350 visitatori al giorno. Un dato che trova conferma nell’aumento di circa il 10% di fedeli e visitatori in Duomo nel primo semestre 2014 e che porterà le presenze in Cattedrale a circa 6 milioni all’anno
Questo polo non può dunque sottarsi dal trovare una sua dimensione e un protagonismo al centro di un sistema, non solo cittadino, ma nazionale e internazionale. 
Se vuole trovare la giusta collocazione in tempo di crisi, il Museo deve spalancare le proprie porte e andare incontro a cittadini e visitatori, nel segno della curiosità e della fruibilità del bene comune. 
 
Per fare ciò, la Veneranda Fabbrica ha ritenuto indispensabile proporre un nuovo assetto per il Grande Museo, anticipando scelte strategiche che prevedono un’organizzazione in grado di conseguire importanti traguardi su un piano manageriale, artistico e scientifico, dando al Museo gli strumenti necessari per affrontare anche la grande sfida di Expo. Un progetto che anticipa nuove forme di gestione culturale che lo Stato sta sperimentando proprio in questi mesi. 
 
Il Consiglio d’Amministrazione della Veneranda Fabbrica, cui è affidata la piena gestione del Museo, ha perciò individuato una figura capace di offrire un contributo decisivo a questa strategia, nominando Philippe Daverio Direttore Artistico del Grande Museo del Duomo di Milano
 
Una scelta che, dopo le azioni intraprese nell’ultimo anno, dall’inaugurazione del nuovo Museo al riallestimento dell’Archivio, dai grandi progetti culturali all’importante iniziativa di Adotta una Guglia, prosegue nel solco della condivisione e della ricerca di nuovi linguaggi.