MUSEO restauri maddalena
...
27 Agosto Ago 2014 1131 2 years ago

In diretta dal Museo: i lavori di restauro sulla Maddalena

Sono in corso le prime fasi di pulitura

È cominciato il restauro della statua della Maddalena di Angelo Marini conservata in Museo. L’opera, risalente al XVI secolo, presenta uno stato di degrado della superfice marmorea dovuta all’esposizione all’esterno della Cattedrale durata centinaia d’anni. 

Rimossa dal Duomo negli anni ‘40 del ‘900, presenta danni provocati dagli agenti atmosferici, tra cui la disgregazione superficiale del marmo e, dove non era sottoposta al dilavamento delle piogge, la formazione di croste nere.

Il procedimento di restauro è iniziato con la rimozione meccanica delle polveri superficiali che si sono depositate su tutta l’opera. Al momento si sta avanzando con un primo passaggio, attraverso l’applicazione sulla superfice di carta giapponese imbevuta di una soluzione a base di carbonato d'ammonio in miscela idonea al marmo di Candoglia. Nelle zone più degradate, ove sono visibile le croste nere che persistono, viene posizionato un impacco sempre di soluzione di carbonato d'ammonio. Una volta tolto, la parte viene risciacquata con cura per eliminare tutti i residui delle sostanze applicate. 

Queste fasi permettono di asportare gli strati di sporco superficiale, escludendo però le croste nere concrezionate nelle parti più profonde del modellato. La rimozione di questa tipologia di degrado richiederà più tempo e diverse tipologie di procedimento rispetto a quelle che si stanno ora utilizzando.

Con questo intervento, il Grande Museo del Duomo svolge, in via del tutto eccezionale nella sua sede espositiva, uno dei suoi principali compiti: la manutenzione ed il restauro delle opere che custodisce.